fbpx
Cos’è una palette di colori e come fare per trovare la propria!

Photography

Cos’è una palette di colori e come fare per trovare la propria!

Per palette di colori si intende letteralmente “tavolozza di colori”. Proviamo ora a capire meglio cosa significa avere una palette di colori che rispecchi noi o il nostro brand!

Questo articolo fa per te se hai intenzione di crearne una per poter comunicare al meglio attraverso la tua immagine visiva!

Ti servirà banalmente anche per rendere più omogeneo il tuo Feed di Instagram!

Per arrivare alla scelta dei colori che comporranno la tua palette bisogna prima capire come i colori stessi interagiscono tra loro (non tutti i colori stanno bene vicini, lo sapevi?!) ma soprattutto cosa essi comunicano!

Quali sono i colori che ti piacciono maggiormente?

Prova a rispondere a queste semplici domande:

  1. Quali colori utilizzo maggiormente nella scelta dei miei outfit?

  2. Quali colori predominano all’interno di casa mia?

  3. Da quali colori sono sempre attratta?

Solitamente viene naturale avere delle preferenze per quel che riguarda i colori.

Prova a farci caso, nella tua vita di tutti i giorni forse stai già mettendo in atto le tue preferenze cromatiche e non te ne sei mai accort*!

Io ad esempio per quanto riguarda l’arredamento, l’organizzazione così come per gli abiti ho notato che ci sono colori che non prendo mai neppure in considerazione!

Se vuoi te li dico, ma è una scelta davvero soggettiva.

Prova ad ascoltarti e a capire quali colori fanno parte della tua storia, della tua vita e vedi se rispecchiano anche tutti gli acquisti che solitamente fai!

Io ad esempio ho quasi bandito il viola, il blu elettrico, l’arancione ed il verde acido!

Hai mai pensato a: cosa caratterizza maggiormente un’immagine?

Ogni immagine è in grado di veicolare un messaggio e al tempo stesso lo fa attraverso le emozioni che evoca in noi. Ma cosa c’è molto spesso dietro a questo meccanismo inconscio? La scelta dei colori.

la palette di colori come scelta comunicativa

Si pensa spesso, erroneamente, alla palette di colori come ad un qualcosa di puramente estetico.

Un qualcosa in più, una sciccheria,  che va a donare grazia ad un feed Instagram, ad un Blog o a determinati canali che utilizziamo quotidianamente per esprimere noi stessi o il nostro brand.

Posso garantirti che non è questo, o meglio, non è soltanto questo!

(Un grafico saprà bene di cosa sto parlando)!

La scelta di una palette di colori è parte integrante del processo che andrà a definire tipologia, tono di voce e messaggio della nostra comunicazione!

Sfruttando la parte visual della nostra immagine andremo a rinsaldare, confermare, veicolare il nostro messaggio in maniera sincrona a quella che è  la nostra comunicazione verbale o scritta.

Le immagini hanno il potere di attrarre ed incuriosire l’interlocutore ma anche quello di comunicare. Proprio per questo non dovremmo mai trascurare il loro valore in nessuno dei nostri canali di comunicazione (Blog, Instagram, Pinterest, e-commerce, etc.).

Quante volte guardando un’immagine ci sentiamo pervasi da un’emozione, iniziamo a pensare in maniera libera, o cambiamo stato d’animo?

Questo è il potere comunicativo che dobbiamo saper gestire perché non sono solo i testi a parlare, anche le immagini parlano!

la psicologia dei colori

Forse avrai già sentito parlare di psicologia dei colori. Questa disciplina nasce proprio dal fatto che i colori riescono a stimolare la nostra mente! In che modo? Andando a toccare emozioni e stati d’animo specifici. Questo campo d’interesse della psicologia noto come cromoterapia viene addirittura utilizzato, come terapia, in alcune tipologie di disturbi psicologici proprio in virtù del fatto che ogni colore determina, a livello cerebrale, uno stimolo diverso.

Alcuni esempi di comunicazione attraverso i colori

GIALLO: allegria, positività, energia, ottimismo, leggerezza, giovinezza

ARANCIONE: energia, fiducia, creatività, pace interiore

ROSSO: pericolo, passione, desiderio, impulsività, energia

VIOLA: spiritualità, eleganza, lusso, creatività, magia

ROSA: femminilità, delicatezza, innocenza, romanticismo

BLU: lealtà, tranquillità, fiducia, relax, pace, spiritualità, sensibilità, fedeltà, calma, stabilità

VERDE: sicurezza, fiducia, innovazione, salute, natura, relax

MARRONE: natura, semplicità, utilità

NERO: eleganza, potere, autorità

BIANCO: purezza, innocenza, pace, tranquillità

GRIGIO: immobilità, giustificazione

Psicologia dei colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu, viola, rosa, bianco, grigio, marrone, nero
La psicologia dei colori

colori caldi o colori freddi

La scelta di utilizzare colori caldi o colori freddi avrà ripercussioni importanti nel determinare nell’osservatore finale un tipo di risposta emotiva piuttosto che un’altra.

Se ci pensiamo un attimo, un colore freddo, come il blu, andrà a veicolare una sensazione di calma, mentre uno come il rosso (quindi un colore caldo) susciterà energia.

Se nella mia palette colori avrò predominanza di blu sicuramente andrò ad infondere nell’osservatore finale calma, fiducia.

Viceversa con una palette colori fondata sul rosso il messaggio che arriverà sarà quello di energia, passione, forza.

Tra i colori caldi ci sono anche: il giallo, il giallo-arancio, l’arancio, il rosso-viola.

Altri colori freddi, invece, sono: il viola, il blu-viola, il blu-verde, il verde, il giallo-verde.

 

la ruota dei colori

La ruota di colori ti permetterà di vedere come sono distribuiti i colori all’interno di un cerchio. Muovendoti al suo interno in senso circolare potrai individuare i cosiddetti colori analoghi che utilizzati insieme generano armonia.

Se ci muoviamo all’interno della ruota dei colori in direzione opposta ci troveremo di fronte due colori complementari.

Nella ruota dei colori, i colori sono in divisi in:

  • primari (i colori rosso, giallo e blu)
  • secondari (i colori che si generano mescolando i colori primari) sono dunque l’arancione, il verde ed il viola
  • terziari (i colori che si creano mescolando i primari con i secondari che si trovano adiacenti sulla ruota dei colori).

Questi colori, con l’aggiunta del bianco, del grigio o del nero possono dar luogo ad ulteriori tinte, tonalità, gradazioni.

La ruota dei colori con colori primari, secondari, terziari
La ruota dei colori

come si possono combinare i colori in maniera armonica?

  • COLORI COMPLEMENTARI

Sono spesso i più difficili da utilizzare insieme perché spesso generano un contrasto molto forte e difficile da gestire.

Un piccolo escamotage è quello di utilizzare uno dei due colori con un livello di saturazione decisamente inferiore rispetto al complementare.

  • ARMONIA TRIDICA

L’armonia tridica la si ritrova quando si vanno ad utilizzare tre colori che si trovano equidistanti nella ruota dei colori come inscritti dentro ad un triangolo.

  • ACCOSTAMENTI TETRADICI

In questo caso si vanno ad utilizzare quattro colori all’interno della ruota dei colori, inscritti negli angoli  di un rettangolo o di un quadrato.

  • COLORI ANALOGHI

Si realizza impiegando tre colori che si trovano vicini nella ruota dei colori.

  • COLORI MONOCROMATICI

Si andranno, in questo caso, ad utilizzare differenti tinte, tonalità o gradazioni di uno stesso colore.

La teoria dei colori: armonia e proprietà dei colori
L’armonia dei colori: colori analoghi, colori complementari, triade, tetrade, monocromatica

esercizi per identificare la propria palette di colori

A questo punto non ci resta che mettere in pratica quanto visto e approfondito in quest’articolo. Il mio personale consiglio è quello di andare a creare delle bacheche su Pinterest ( se non lo hai ancora fatto ti consiglio di leggere TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU PINTEREST) ma andrà bene anche creare un progetto su Canva o banalmente utilizzare un foglio da lavoro come word.

La prima cosa da fare è prendere nota di alcune possibili palette di colori che vorremmo andare a creare.

Se non riusciamo da subito ad  identificarne una, prendiamoci del tempo e facciamo delle prove.

Esercitati ad utilizzarne più di una testando le diverse possibilità di combinazioni di colori che ti ho appena illustrato.

Al di là dello strumento che decidi di utilizzare (Canva, Word, Pinterest, App di preview come Unum o Plann) crea diverse bacheche (andrebbe bene lo stesso farla cartacea) ed inserisci al loro interno delle immagini salvate o da Google immagini o dalla gallery del tuo telefono o da Pinterest o da Instagram stesso. Eccone un esempio realizzato con Canva.

Immagini di lifestyle raggruppate secondo una palette di colori
Esempio di Palette di colori realizzata con Canva

Scegli tre o al massimo quattro colori e alterna all’interno di queste bacheche delle immagini che rispettino i colori che hai deciso di testare.

Avrai così più combinazioni di moodboard che potranno seguire lo schema dei colori complementari, l’armonia tridica, l’accostamento tetraedrico o  quello dei colori analoghi.

Tutto a questo punto ti sembrerà molto più chiaro e soprattutto riuscirai a capire quali sono i colori che maggiormente ti ispirano, ti attraggono o semplicemente riescono a comunicarti qualcosa.

Ora non ti resta che riflettere sul tipo di comunicazione e sul tono di voce con i quali intendi rivolgerti al tuo pubblico e da qui in poi scegliere che tipo di comunicazione visiva vuoi per te, il tuo Brand o il tuo Personal Brand.

Quali sono i colori da cui sei maggiormente attratt*? Ti va di dirmelo nei commenti?

Con affetto,

Federica Pompei.

 

Tutorial: decorazioni pasquali fai da te facili, trendy e last minute

Lifestyle

Tutorial: decorazioni pasquali fai da te facili, trendy e last minute

Manca davvero pochissimo a Pasqua e ancora non hai pensato alle decorazioni pasquali?

Niente panico! Ci penso io!

Di cosa hai bisogno? Solamente di un chiodino, di alcune uova, di un pennarello nero indelebile, di alcune piantine o di qualche fiore di campo appena colto. Nulla piu’.

Il risultato che andrai ad ottenere sarà davvero trendy e molto chic ma soprattutto sarà in grado di stupire chiunque!

In fondo all’articolo ti lascio delle belle immagini scattate da me da poter utilizzare o come sfondo per il telefono o per inviare dei messaggi di auguri davvero trendy in grado di stupire e conquistare chiunque con la magia della Pasqua!

come realizzare dei segnaposto pasquali con un pennarello indelebile

La prima cosa da fare sarà prendere le nostre uova ed effettuare un foro sull’estremità superiore dello stesso.

Ecco perché ti ho già anticipato che ci sarebbe servito un chiodino.

Dobbiamo eseguire questo passaggio con molta delicatezza, altrimenti si corre il rischio di rompere l’uovo.

A seguire ripetiamo la stessa procedura nel polo opposto.

Adesso è giunto il momento di svuotare il nostro uovo. Andremo a soffiare con la bocca su uno dei due fori che abbiamo creato: in questo modo dal buchino opposto uscirà molto agevolmente tutto l’interno dell’uovo, ossia il tuorlo e l’albume.

Ora non ci resta che lavare per bene le uova e lasciarle asciugare all’aria. Il mio consiglio è quello di immergerle in acqua e aceto e di ripetere la parte in cui soffiamo su un buchino per agevolare ulteriormente lo svuotamento e la pulizia completa dell’interno del guscio.

Una volta asciugate all’aria o al sole le nostre uova sono pronte per esser decorate. Io per velocità ho preferito realizzare dei disegni molto minimal ma molto trendy con un semplice pennarello indelebile che avevo in casa.

Si trovano facilmente un po’ dappertutto tra l’altro!

In alternativa se abbiamo una bella grafia si puo’ tentare di scrivere i nomi dei partecipanti alla tavola di Pasqua a mano libera!

Oppure si puo’ pensare di dipigerli con degli acquarelli o delle tempere o dei colori acrilici.

Ecco una fotografia del risultato ottenuto.

Uova di pasqua decorate a mano

 

Come realizzare dei segnaposto pasquali davvero originali con del verde (piantine o fiori)

Un’alternativa molto ecologica e molto green consiste nel far diventare le nostre uova pasquali dei piccoli vasi per far crescere i nostri germogli o le nostre piantine dell’orto.

Io avevo appena comprato dal vivaio alcune piantine di prezzemolo e di fragole.

Una parte l’ho utilizzata proprio per creare questi segnaposto davvero unici. Se non hai in casa nulla di tutto cio’ approfittane per fare una piccola passeggiata in campagna, ma son sicura che anche nelle aiuole cittadine tu possa trovare qualche piccolo fiorellino di campo o selvatico.

In alternativa puoi sempre rivolgerti ad una fioraia o andare da un vivaio.

In questo tutorial ad esempio la “nebbiolina” l’ho presa direttamente da un fioraio a me  vicino.

Possiamo partire o dal segnaposto di prima ed allargare a mano il forellino superiore oppure farlo con delle altre uova. La procedura è la stessa. Cambia che dopo aver svuotato, lavato e fatto asciugare l’uovo si andrà ad allargare il buchino superiore per permettere l’inserimento di un po’ di terra e della nostra giovane piantina.

Come spiegato poco fa andrà benissimo anche inserire dei piccoli fiorellini di campo. In questo secondo caso il foro superiore potrà essere meno grande di quello necessario per alloggiare la piccola piantina.

Questo il risultato!

uova di pasqua decorate a modi di segnaposto con all'interno piantine di fragole

alcune belle immagini pasquali da utilizzare come sfondo per il tuo smartphone o da inviare come messaggio d’auguri per pasqua

Ed eccoci arrivati alla fine dell’articolo!

Come promesso ho pensato ad un piccolo regalo da farti per augurarti buona Pasqua!

Sono delle immagini che ho realizzato allestendo un piccolo set scenografico per fare alcune fotografie still life con i segnaposto pasquali appena realizzati.

Potrai utilizzarle come sfondo per il tuo smartphone oppure inviarle via whatsapp ad amici e parenti per augurargli buona Pasqua in maniera molto chic! Per salvarle ti basterà cliccare sull’immagine e fare aggiungi a rullino foto!

Dimmi che anche tu non ne puoi piu’ di quei messaggi standard che circolano a modi catene nei giorni di festa! Dobbiamo diffondere bellezza, sei d’accordo con me? Ecco allora spamma queste immagini in piu’ chat possibili!

Come ho realizzato questo set fotografico casalingo? Alcuni passaggi fondamentali:

  1. ho utilizzato soltanto luce naturale senza pannelli riflettenti o diffusori
  2. ho impiegato un tavolo in marmo che ho in sala da pranzo
  3. ho preso un cartoncino 70*100 in cartolibreria per usarlo come base o fondale
  4. ho riciclato un foglio molto grande di carta da pacchi color avana come sfondo semplicemente incollandolo con dello scotch sul muro di casa

Spero che questo tutorial ti sia piaciuto! Se così fosse, ricordati che puoi sempre condividerlo sui tuoi canali social, su Facebook, su Whatsapp o su Pinterest! Ora ti ho davvero detto tutto, non resta che farti i miei piu’ sinceri auguri di una serena Pasqua.

Con amore,

Federica Pompei.

 

Uova di Pasqua decorate per la tavola di Pasqua idee tutorial fai da te di Federica Pompei